Quanto costa un trasloco, idee per risparmiare

Il costo di un trasloco dipende da molte variabili. La prima, la più ovvia è la quantità di materiale da traslocare da una casa all' altra, da un ufficio all' altro. Se dobbiamo "impacchettare" una casa da 100 mq è un conto, altro invece se si tratta di un monolocale di 30 mq. Per quanto possiamo riuscire ad accumulare non c'è confronto, si tratta di una superficie più piccola di una terzo ed in maniera proporzionale il trasloco costerà di meno.

Quello che invece fa alzare il prezzo di un trasloco sono il montaggio e lo smontaggio dei mobili. Se i facchini o i traslocatori dovranno mettere mano ad esempio alla vostra cucina il prezzo si alzerà. Per smontare una cucina servono anche 2 o 3 ore, per rimontarla lo stesso tempo, specialmente se sono cucine componibile di un certo spessore. A questo punto è bene domandarsi se per risparmiare non sia il caso di lasciarla nella vecchia casa.

Altro fattore che fa alzare il prezzo di un trasloco è il deposito dei mobili. Se non avete a disposizione l'altra casa, non sapete dove appoggiare tutto il vostro mobilio avrete bisogno della custodia di mobili ed oggetti.
I trasclocatori hanno a disposizione grandi spazi dove poter tenere i vostri mobili, anche per lungo tempo, ma tutto ciò ha un costo che deve essere aggiunto al preventivo traclochi finale.

Qualche prezzo di un trasloco per rendere l'idea:
-casa di 40mq senza smontaggio di cucina, ma di qualche armadio con oggetti già imballati negli scatoloni. Città per città il prezzo di questo trasloco si aggira tra le 500 e 900 euro, dipende dalla quantità degli oggetti.
-casa di 70 mq con smontaggio e rimontaggio cucina e di tutti i mobili, città per città. Costo indicativo tra i 1500 e 2000 euro.

Se il trasloco avviene in una città diversa entro i 50-100 km generalmente non si paga, oltre di solito viene applicata una tariffa che va da 1 a 2 euro a km percorso.